La Scuola: luogo di Vita e di Esperienza

Criteri Educativi

Libertà della persona.
Primato educativo della famiglia.
Positività della realtà.

Caratteri Essenziali della Scuola Primaria

Il bambino di questa età è in una posizione di naturale apertura conoscitiva nei confronti del reale.

Il maestro, partecipando all’esperienza di conoscenza del reale insieme al bambino, pone un'ipotesi di aiuto e di risposta alle domande che egli ha.

Le discipline insegnate a scuola sono strumenti per il bambino che cresce imparando.

L'elementarità della proposta educativa e didattica consiste in un approccio conoscitivo globale, totale e immediato.

L'esperienza è la condizione principale per crescere e imparare; attraverso l'esperienza il bambino può esprimere la capacità di giudizio su di sé e su gli altri.

Il contesto disciplinato, fatto di regole precise ed essenziali, in cui il bambino vive comunica per osmosi una concezione: per questo la forma che la scuola assume ha una importanza determinante.

La Realizzazione del Progetto: Linee di Metodo

Percorsi di Esperienza

I percorsi nelle classi sono diversi perché diversa è nei bambini la modalità di approccio e la capacità di rielaborare e tradurre una esperienza.

Il Percorso Personale

All'interno del gruppo classe, ogni singolo bambino è seguito individualmente secondo gli aspetti del carattere e le diverse capacità conoscitive.

Il contesto Formativo

Team Docente
Ogni classe ha come riferimento costante per il bambino un maestro, coadiuvato da specialisti.

Il Team, guidato dal coordinatore, stende i progetti e i piani di studio di classe, di gruppo o personalizzati.

  • Lingua Inglese con insegnante madrelingua
  • Musica e Coro
  • Psicomotricità e Scienze motorie
  • Religione

Offerta Formativa

Attività Curricolari

Tutte le classi della scuola primaria de La Nuova Scuola attivano un modello didattico-organizzativo basato sulle "Indicazioni nazionali per il curricolo del primo ciclo di istruzione".

CURRICULUM OBBLIGATORIOCLASSE I e II
(ORE SETTIMANALI)
CLASSE III, IV e V
(ORE SETTIMANALI)
Italiano87
Storia22
Geografia11
Inglese23
Matematica66
Scienze12
Tecnologia e Informatica11
Musica11
Arte e Immagine22
Educazione fisica21
Religione11
Totale ore settimanali2727

Attività Interdisciplinari

Riguardano esperienze significative dal punto di vista culturale che potenziano l'offerta della scuola e sono comuni a più ambiti disciplinari:

  • Gite e uscite didattiche
  • Recital
  • Manifestazioni sportive
  • Mostre
  • Feste e assemblee con i bambini
  • Incontri con esperti

Progetti di Potenziamento Curricolare

  • Accoglienza di inizio d'anno (tutte le Classi)
  • Continuità con la Scuola dell'Infanzia e con la Secondaria di I grado
  • Certificazione per la lingua inglese YLE Starters
  • CLIL
  • Matematica in palestra
  • Rugby Educativo
  • Partecipazione a Progetti degli Enti Locali
  • "Mercoledì della frutta" a cura del Dipartimento di Prevenzione Asur Marche
  • "Canti sotto l'albero" nell’ambito del progetto "Pesaro nel cuore" promosso dal Comune

Rapporti con le Famiglie

Questo rapporto si esplica quotidianamente nella cura che la famiglia pone nell'accudire il bambino, nell'accompagnarlo nell'esperienza scolastica, nell'attivarlo ad una iniziativa e responsabilità personale.

L'attenzione alle comunicazioni, la tempestività delle osservazioni e la reciproca stima sono semplici espressioni di un rapporto finalizzato al bene della persona.

  • Colloquio di iscrizione
  • Colloqui personali
  • Assemblee di classe
  • Partecipazione diretta

Orari e Servizi

LEZIONI
27 ore settimanali, dal lunedì al sabato dalle 8:15 alle 12:50.

PRESCUOLA
dalle 7:30 alle 8:15

POST SCUOLA
dalle 12:50 alle 13:05

SERVIZIO MENSA (cucina interna)
dalle 13:00 alle 14:00.

DOPOSCUOLA
dalle 14:00 alle 16:00 con prolungamento fino alle 17:00.

Spazi e Laboratori

SPAZI ESTERNI

SPAZI INTERNI

  • Biblioteca di Istituto
  • Biblioteche di classe
  • Aula di psicomotricità
  • Aula Magna
  • Laboratorio di Informatica

Monitoraggio e Valutazione

La valutazione è un fattore di conoscenza e di promozione dell'alunno per metterlo in grado di superare le difficoltà e indicargli il passo per continuare il cammino.

Strumenti della valutazione:

  • Osservazione sistematica dell'alunno.
  • Verifiche in itinere e sommative sia orali che scritte.
  • Votazione espressa in decimi.

Valutazione della qualità

Valutazione dell'attività degli Insegnanti

La valutazione nel Collegio Docenti permette all'Insegnante di giudicare il proprio lavoro, correggerlo se necessario, modificarlo secondo i bisogni, variando approcci e strategie e offrendo nuove occasioni di esperienza.

Valutazione della Scuola

La reale qualità della proposta e la crescita umana e culturale dei ragazzi sono verificate in primo luogo dalle famiglie. Ciò premesso la Scuola Primaria è valutata su scala nazionale dall'INVALSI e dal MIUR attraverso la compilazione del RAV (rapporto di autovalutazione).