Una Scuola per tutti

Non solo per i bravi, non solo per i ricchi

Per affrontare meglio l’Università e trovare più facilmente Lavoro
  • Aperta sempre…. anche al pomeriggio, con Docenti qualificati:
  • per migliorare il metodo di studio e trovare il proprio
  • per svolgere tante diverse attività (sport, musica, potenziamento disciplinare o recupero lacune, preparazione concorsi, studio libero o in gruppo…) 
  • per imparare insieme a compagni e adulti

    ORARI POMERIGGIO extracurricolari (per orari curricolari si rimanda alle info dei  singoli livelli):

    Dal Lunedì al Venerdì, dalle 14 alle 17 (Scuola Secondaria di I e II grado)

    Dal Lunedì al Venerdì, dalle 14 alle 16 (Scuola Primaria)

    Dal Lunedì al Venerdì, dalle 7.30 alle 17 (Scuola dell’Infanzia, dettagli nella sezione Infanzia, Novità orari)


  • Aperta al mondo, con Studenti di diverse religioni e nazionalità, che arricchiscono la Scuola con la loro storia.  Per vivere la realtà sociale che ci circonda come risorsa e possibilità di arricchimento personale
  • Aperta  a tutti, perché accessibile a tutte le Famiglie con Borse di studio per l’intero ciclo di studi e agevolazioni economiche personalizzate, in base a criteri oggettivi e trasparenti

Per tutte le famiglie, con agevolazioni e borse di studio

Possibilità di Borse di Studio in base all’Isee e agevolazioni personalizzate, perché lo studio è un vero diritto.

  • Un percorso personalizzato e attento a far conoscere il mondo e se stessi, per scoprire il proprio talento attraverso la Scuola

    Lo Studente sarà accompagnato ad esercitare la propria libertà confrontando la proposta della Scuola con le esigenze di bontà, bellezza, giustizia, verità che costituiscono la stoffa umana di ognuno e che chiedono di essere soddisfatte.

  • La mission: Introduzione alla realtà totale

    A nulla varrebbe aver dato la vita, senza aiutare instancabilmente i figli a riconoscere il senso totale di essa  (Mons. Luigi Giussani)

    “Ciò che ha dato vita a questa opera scolastica è stata la coscienza di non possedere solo dubbi e problemi, ma anche certezze che si possono proporre ai più piccoli e vivere con loro da subito. È possibile amare la vita, ricercare fiduciosamente la verità ed affrontare senza angosce, ma con serenità ed impegno, la complessa realtà del nostro tempo. Il lavoro dell’alunno diventa così un continuo confronto tra la proposta e gli avvenimenti sociali, l’ambiente e i problemi personali in cui si imbatte. Il ragazzo affronterà la realtà, qualunque essa sia, ma lo farà a partire da un’ipotesi già personalmente sperimentata.”    (Mons. L. Giussani, Il Rischio educativo)

    È con questi intenti che nel 1977 sono state aperte la Scuola Materna, Elementare e Media, cui si sono aggiunti, nel 1985, il Liceo Linguistico (chiuso nel 1993) e, nel 1987, il Liceo Classico e nel 2004 il Liceo Scientifico.

    La continuità educativa rimane una scelta fondamentale della “Nuova Scuola” per accompagnare i ragazzi lungo l’intero percorso di crescita.