Alla Nuova Scuola si “studia” anche il Rugby

Nella splendida mattinata di sabato 30 maggio, a conclusione dell’anno scolastico, presso gli impianti sportivi di Villa Marina, si è svolto il primo torneo di mini-rugby educativo della Nuova Scuola di Pesaro a cui hanno partecipato gli alunni delle scuole elementari e scuole medie.
Oltre cento alunni hanno dato vita ad incontri entusiasmanti, pieni di agonismo e dinamismo nei quali hanno saputo dimostrare di aver appreso appieno gli insegnamenti base del rugby.

Gli alunni hanno partecipato con grinta e passione ma anche con tanta gioia, trasmettendo felicità a tutti i genitori e spettatori presenti.
Tante le mete segnate dai piccoli rugbisti e le maglie colorate delle squadre, fornite dalla concessionaria Gabellini di Pesaro, hanno vivacizzato una mattinata piena di sole che si è conclusa con una simbolica premiazioni delle classi partecipanti e il tradizionale terzo tempo che, nel rugby, a conclusione delle partite, sancisce il momento in cui i giocatori si incontrano per mangiare un panino, parlare delle partite svolte e festeggiare tutti insieme.

Il rugby, sport di emozioni, di cooperazione, di contatto e disciplina è ritenuto uno strumento di grandi potenzialità educative ed è stato scelto e introdotto, oramai da due anni, dal Consiglio di Amministrazione nella scuola elementare e media della Nuova Scuola, con la consapevolezza che possa essere estremamente utile alla formazione del carattere degli alunni.

Il rugby, praticato nella scuola, si arricchisce della denominazione di “educativo” e trova origine e legittima giustificazione, nell’aver individuato in questo sport le corrette metodologie atte a far emergere le qualità psico-motorie proprie a ciascun ragazzo.
La sinergia con gli educatori del Pesaro Rugby e delle Formiche Rugby Pesaro (settore giovanile), che hanno collaborato durante tutto l’anno scolastico, è finalizzata innanzitutto al raggiungimento degli obiettivi educativi della scuola e a dare un contributo alla formazione degli studenti.

L’esperienza e il percorso formativo degli alunni riprenderà a settembre con l’inizio del nuovo anno scolastico.